Il tema dell’attività estiva: Batticuore – Gioia Piena la tua Presenza

L’Oratorio estivo 2022 mette al centro le emozioni. Prosegue quindi il percorso di attenzione alla vita concreta dei ragazzi che abbiamo iniziato con Hurrà e che proseguirà con… ve lo diremo tra qualche mese. L’oratorio fa questo: accoglie la vita dei ragazzi, degli adolescenti e dei giovani… e anche degli adulti. Perché nell’oratorio tutta la comunità si coinvolge e si esprime. L’oratorio non è un lavoro. Non un obbligo imposto dalla Chiesa. Nemmeno un dovere morale. L’oratorio è l’espressione naturale di una comunità che vibra di vita e di gioia.

Perché le emozioni? Perché siamo vivi! Sentiamo il caldo, il freddo. Sentiamo l’amicizia e il rifiuto. Sentiamo la malinconia e la gioia. Sentiamo l’entusiasmo e la soddisfazione. Sappiamo di essere vivi perché sentiamo. Siamo un corpo vivo perché reagisce e perché agisce. Le emozioni sono gli input che – se ben interpretati – consentono alla nostra vita di intuire un senso verso cui camminare. E le re-azioni diventano così azioni, scelte, decisioni.

Perché le emozioni? Perché la vita non è solo dentro di noi. Ma è tutta intorno a noi e noi ne siamo parte. Le emozioni ci ricordano che siamo tutti interconnessi. Non solo tra essere umani ma con la natura, con gli animali. Siamo essere viventi che abitano una casa comune. E allora scopriamo le nostre emozioni e con queste
abitiamo il mondo.

Perché le emozioni? Perché richiedono interpretazione. Non basta sentire. Serve anche capire. Serve anche orientare le nostre energie verso il bene. Perché orientando verso il bene la nostra vita diventiamo persone libere. Così l’oratorio,
facendoci giocare insieme, ci aiuta ad interpretare le nostre emozioni e i nostri vissuti per crescere come persone libere.

Perché le emozioni? Perché la presenza di Dio scalda il cuore e rinnova la vita di chi si affida a Lui. Per questo diciamo: gioia piena alla tua presenza! È gioia piena. Non è un’emozione qualunque ma l’emozione più completa, la gioia più grande. Non è soltanto una gioia diversa. Ma è la più grande gioia possibile. Così è la fede. Quest’anno possiamo essere testimoni di gioia. Non serviranno parole o spiegazioni. Non sarà necessario organizzare eventi speciali o programmare avventure al limite dell’umano consentito. Basterà (!) il sorriso sui nostri volti. E se porteremo ancora le mascherine saranno gli occhi a sorridere.

Questa Estate l’oratorio diventa la casa delle emozioni! Gioia piena alla sua presenza.

Don Stefano Guidi, direttore della Fondazione degli Oratori Milanesi